Gentile Ristoratore,

mi piacerebbe che fossi a tuo agio, leggendo queste righe: non sono qui per venderti nulla! 🙂

Puoi quindi tirare un sospiro di sollievo!

Ma partiamo dal comincio: sono, come forse già saprai, Mauro Leporieri.

Professionalmente parlando, oltre ad occuparmi della vendita di vino e distillati di alta gamma rivolgendomi alla Ristorazione di qualità, sono stato anche un imprenditore nel settore della Ristorazione che ama il proprio lavoro e che vuole sempre e comunque migliorarsi nel farlo, proprio come te.

Sto scrivendo queste righe perchè voglio mostrarti 4 Errori costosissimi che il 96% dei Ristoratori italiani commettono quando acquistano Vino per il proprio Ristorante. Ti mostrerò le conseguenze di questi errori, le cause scatenanti degli stessi e, visto che di questo mi occupo, 7 buone ragioni per lasciarti tutti questi errori alle spalle, per non pensarci mai più.

Ma lascia che ti racconti com’è iniziato tutto questo.

E’ infatti più di un ventennio che lavoro, giorno dopo giorno, a stretto contatto con i migliori (ma anche qualcuno dei peggiori, lo ammetto) Ristoratori italiani. Quando dico che in 24 anni ho visto QUALSIASI cosa all’interno di questo settore, puoi credermi.

Ad esempio ho visto nascere, morire, crescere, fallire e prosperare migliaia di Ristoranti in tutta Italia.

Ho visto con i miei occhi Ristoratori alle prime armi arricchirsi gestendo dei veri e propri buchi squallidi e Chef stellati fallire miseramente alla guida di prestigiosi Ristoranti o alberghi.

Ma non ho assistito a questo spettacolo da spettatore in platea. Ho assistito come protagonista!

Infatti, mentre guardavo sorpreso tutto ciò, ero accompagnato da una domanda che mi assillava:

“Perchè alcuni Ristoranti hanno successo mentre altri faticano a pagare le bollette?”

Come imprenditore ero tormentato da questa domanda. Io DOVEVO trovare la risposta a quel quesito.

Non ho mai voluto rassegnarmi a pensare che fossero solo la posizione, le amicizie, l’ampio parcheggio, la simpatia del titolare o persino la fortuna a decretare il successo o l’insuccesso di un Ristorante. Doveva esserci qualcosa di più. Doveva esserci qualcosa di misurabile, di scientifico e di professionale che i Ristoratori di successo facevano, e facevano bene, mentre i Ristoratori non-proprio-di-successo non facevano affatto.

Ho quindi iniziato ad osservare con occhio critico i Ristoratori a capo di locali vuoti, quelli che facevano fatica a pagare le mie fatture, quelli che pian piano riducevano gli ordini di vino e che chiedevano via-via pagamenti sempre più dilazionati. Non ne venivo fuori e continuavo a domandarmi: “Cosa c’è di sbagliato in loro?”

Ma stavo guardando dalla parte sbagliata.

Così iniziai a rivolgere il mio sguardo verso i Ristoratori di successo, cercando di comprendere esattamente quale fosse il loro segreto. Ho domandato, indagato, curiosato, ficcato il naso, rotto le scatole a chiunque mi capitasse a tiro che avesse gli attributi (e i numeri!) per definirsi un Ristoratore di successo.

E’ stata durissima: ho preso offese, porte in faccia, tantissimi “NO!”, subito angherie e prese in giro di qualsiasi genere. Ma tra tutto il fango che mi hanno gettato addosso, ho trovato anche qualche buon’anima che ha deciso di aiutarmi. Ho trovato quindi quei pochi Ristoratori disposti a condividere le loro storie di successo e… i loro segreti.

Era l’occasione che cercavo! E la sfruttai.

Come una spugna assorbivo tutto ciò che ritenevo importante, non mi lasciavo scappare nemmeno un’informazione utile, un dettaglio, una briciola di tutto quel sapere. Ho poi raccolto, messo in ordine e catalogato queste informazioni.

E alla fine?

E alla fine mi sono fatto una idea molto chiara di cosa è necessario fare e di cosa è necessario NON fare per gestire un Ristorante di successo, con un occhio di riguardo al vino e ai distillati, e la Birra perchè erano le uniche armi a mia disposizione.

E con quelle armi ho costruito il mio successo.

Oggi posso mettere nero su bianco ciò che ho raggiunto:

  • Sono il Fondatore ed il Direttore Commerciale di AgenziaGrandiVini e l’Azienda Agricola  LaGinestraia&Brangero. Due eccellenze Made in Italy, tutte operanti a stretto contatto con l’elitè Italiana e mondiale della Ristorazione;
  • Ho qualcosa come 25 anni di onorata carriera nel settore del Food & Beverage;
  • Durante i quali ho avuto l’onore di servire più di 3.100 clienti a livello Internazionale;
  • Sono inoltre il fiero produttore e ideatore de “La Ginestraia, il Pigato”, vino con votazione 93/100 da parte di James Sucklinge coi i Tre bicchieri…
  • Sono infine a capo di uno Staff  di Specialisti del settore – lavorano con me per AgenziaGrandiVini – che collaborano con me direttamente e che ti aiuteranno a raggiungere i risultati di cui parlavo poco sopra.

Ma non ti sto facendo vedere questi numeri perchè sono in preda ad un delirio di onnipotenza, tutt’altro.

Ti sto mostrando questi numeri per farti capire che, anche nel 2017, è possibile arricchirsi nel settore della Ristorazione semplicemente… utilizzando il vino come arma segreta!

E non ti ci vorranno 25 anni, come sono serviti a me. Ti ci vorrà molto meno. E molti meno soldi ed energie di quelli che ho speso io. Semplicemente perchè anche tu, oggi, puoi evitare alcuni grossolani errori che io e i miei clienti Ristoratori abbiamo commesso per anni.

Veniamo quindi al motivo per il quale stai leggendo queste righe.

Vediamo insieme alcuni degli Errori più frequenti che il 96% dei Ristoratori italiani commettono, partendo dal primo:

Errore (1) – Pensare che il vino non si venda più.

Questo è il primo errore, ed è forse uno dei più gravi.

Spesso i Ristoratori non-proprio-di-successo ai quali mi rivolgo, vedono ogni bottiglia di vino come un “costo”, e non come un “potenziale profitto”.

Questo deriva dalla credenza che il vino, nel 2017, non si venda più.

E questo è fortemente sbagliato. Non lo dico per sentito dire, ma anzi, i miei numeri e quelli dei miei clienti dimostrano che è vero il contrario: nel 201, se sai come fare, si vende MOLTO BENE vino e distillati.

La verità, infatti, è che la gente beve meno rispetto a qualche anno fa, ma meglio.

E attenzione: quando dico “meglio” non intendo dire “spendendo di più”, ma semplicemente “qualitativamente meglio”. Ovvero il cliente del 2017 ama bere, ma bene!

Non funziona più come qualche anno fa, quando i clienti dai portafogli gonfi erano pronti a spendere e spandere senza dare troppo peso a ciò che acquistavano. Oggi, ogni euro speso in vino, deve essere un piacere, e non un apparire (tranne in alcuni sporadici casi).

Però, per trovare questi clienti disposti a spendere per bere vino bene e lasciare perdere tutti gli altri, hai bisogno di qualcosa in più rispetto a tutti i tuoi concorrenti.

Cioè, per vendere vino BENE nel 2017 hai bisogno di un Sistema professionale, scientifico e misurabile per venderlo. Ma cos’è un Sistema?

Molto semplice: un Sistema è una procedura, un metodo, un insieme di tanti elementi, un PROCESSO – chiamalo come preferisci, sono tutti sinonimi – che porta ad un risultato ben preciso. Non si tratta di tecniche isolate, di semplici strategie o di trucchetti da quattro soldi – quelli li lasciamo agli altri. E in questo cao il risultato preciso è uno solo: guadagnare di più con il tuo Ristorante vendendo più vino e più distillati.

E io posso farti vedere questo Sistema, gratuitamente, se decideremo di proseguire la nostra collaborazione.

Sì, hai capito bene. Posso insegnarti, per filo e per segno, con un Sistema talmente facile che capirebbe anche un bambino, come vendere TUTTO il vino che acquisti. Nessun trucco, nessun inganno, nessuna sorpresa. Basterà scegliere AgenziaGrandiVini come tuo partner ufficiale!

Quindi, la soluzione che puoi adottare, è quella di rifornirti da professionisti qualificati che sappiano creare delle offerte in linea per la tua clientela e che sappiano fornirti un metodo testato e scientifico per vendere queste bottiglie.

E non di rifornirti da chi ti propone solo sconti e “offerte irripetibili” (che così tanto irripetibili non sono) oppure con il fai-da-te al supermercato (ricordati che il cliente può farti i conti in tasca, se acquisti al supermercato).

A questo proposito è importante evitare l’Errore numero 2:

Errore (2) – Fare acquisti in base agli sconti o rifornirsi al supermercato.

I Ristoratori che faticano a pagare le bollette acquistano partite di vino a sconto o direttamente al supermercato.

I Ristoratori di successo seguono invece la “Regola della Resa“. Se non sai di cosa si tratta, eccola qui:

“La resa è la sola intelligenza dell’acquisto”

Significa una sola cosa: il tuo guadagno sta, prima di ogni altra cosa, nell’acquisto.

O meglio: se acquisti bene, rivenderai bene, guadagnerai molto.

Al contrario: se acquisti male, rivenderai male, guadagnerai poco.

A supporto di ciò che dico, tieni sempre presente questo: la fatica che fa il tuo Fornitore abituale a venderti qualcosa, sarà la stessa che farai tu a rivendere quel qualcosa a uno dei tuoi clienti.

E viene da sè: se acquisti un Vino in sconto o al supermercato (quindi di dubbia qualità, altrimenti ti assicuro non sarebbe in sconto o sugli scaffali di un supermercato), significa che chi te lo ha venduto non aveva altro modo per vendertelo se non quello di puntare sul prezzo.

E purtroppo, esattamente come acquisterai tu soltanto basandoti sul prezzo, lo stesso farà il tuo cliente!

Capisci ora, perchè tutti i tuoi clienti cercano solo il prezzo?

Ricorda quindi che comprare in base agli sconti o rifornirsi al supermercato è, generalizzando, sempre e comunque sbagliato.

A supporto di ciò che dico, un altra regolina molto utile che sono solito usare è la “Regola del Prezzo e del Valore”:

NON devi comprare una bottiglia per il suo prezzo (cioè quanto costa), ma per il suo reale valore (cioè quanto un cliente sarà disposto a pagarla)!

Quando compri a sconto, cioè guardando esclusivamente il prezzo, stai minando la soddisfazione dei tuoi clienti, quindi la loro fidelizazione e fedeltà nei confronti del tuo Locale, quindi i tuoi margini ne risentiranno, quindi anche i tuoi guadagni scenderanno e quindi rischi di avere meno liquidi per riassortire le cantina e quindi finiresti in un circolo vizioso dal quale difficilmente riuscirai ad uscire.

Capisci dove può portare un acquisto basato sul prezzo e non sul valore?

La soluzione, anche in questo caso, è rivolgerti a professionisti che sappiano consigliarti gli acquisti migliori per il tuo Ristorante (consigliarti in maniera DISINTERESSATA! E non consigliarti di acquistare una rimanenza perchè non sanno che farsene) allo scopo di rivendere solo il meglio ai tuoi clienti.

AgenziaGrandiVini, ad esempio, è l’unica Agenzia in Italia che non si occupa di vendere vino, ma di fartelo rivendere. Sulla base di questo, noi ci impegnamo a darti il MASSIMO del valore, al MINIMO del prezzo che ci è consentito.

Ma proseguiamo con il terzo errorre…

Errore (3) – Avere una Carta dei Vini non in linea con il Mercato o con l’Identità del Ristorante.

Acquistare a sconto o acqusitare ciò che si trova, senza pensare prima di farlo, porta sempre con sè una importante – e catastrofica allo stesso tempo – conseguenza: la tua Carta dei Vini diventa inefficace, immobile, quasi invendibile, perchè senza un filo conduttore (senza una IDENTITA’) e non in grado di soddisfare le esigenze della tua clientela e più in generale del mercato.

A conferma di questo, domanda: con quali criteri hai composto la tua Carta dei Vini?

Hai acquistato 50, 100, 200 etichette per soddisfare le esigenze di tutti o hai acquistato 5, 10, 20 etichette per soddisfare le esigenze dei tuoi clienti? Attento che la differenza è sottile, ma fondamentale.

Perchè nel primo caso, lascia che ti faccia una domanda:

“Che senso ha voler soddisfare MALE tutti quando potresti limitarti a soddisfare BENE solamente la tua clientela?”

Andando contro a questa regola finiresti con quella che io chiamo “Cantina immobile“, cioè con tantissime bottiglie ferme da mesi (queste sì che rappresentano un costo!) che stanno diventando pian pianino invendibili, se non con il solito cartello “Sconto 50%, OFFERTONA!” che finirebbe per erodere i tuoi margini e i tuoi guadagni definitivamente.

Nel secondo caso invece avresti una Carta dei Vini snella, efficace e FACILE da vendere, anche per i tuoi camerieri che magari non sono esperti in materia come lo sei tu. Ma soprattutto, una Carta dei Vini in linea con la tua offerta e con la richiesta dei clienti!

Una Carta dei Vini che RAPPRESENTA l’Identità del tuo Ristorante! Che rappresenta la TUA Identità. Questo deve fare una Carta dei Vini: funzionare. E per funzionare, deve essere pensata e ragionata.

Ma come dico spesso ai Ristoratori che mi chiedono aiuto per svuotare la cantina e riassortirla in un secondo momento: la colpa non è tua!

La colpa è di chi ti vende vino invendibile, buttandola solo sul prezzo, parlando di crisi o cercando di raccontartela. Proprio per questo ti consiglio di affidarti al consiglio di professionisti del Vino, che sappiano creare una Carta dei Vini in linea con la tua idea di ristorazione e in linea con quello che il tuo Locale ha da offrire, per renderla efficace, snella e facile da rivendere, con la tua soddisfazione e quella dei tuoi clienti.

In una sola frase?

Rivolgiti a professionisti del Vino che non sappiano solo vendertelo, ma sappiano anche fartelo rivendere!

AgenziaGrandiVini fa tutto questo per te, gratuitamente, se deciderai di acquistare le tue forniture di vino affidandoti a noi.

Rivolgersi alla concorrenza invece si traduce, in termini più comprensibili, nell’avere una cantina troppo piena, che è il quarto errore.

Errore (4) – Avere una Cantina troppo piena

Avere una cantina troppo piena significa immobilizzare tanti bei soldini che potrebbero essere utilizzati per fare cose più divertenti.

Questo, come immagino saprai, è male.

Per questo errore non voglio scendere troppo nei dettagli, tanto ci siamo capiti. Voglio semplicemente farti notare una cosa semplicissima.

Avere una cantina piena di bottiglie di vino invenduto è sintomo di una sola cosa: non sai come venderle.

Il non sapere come vendere in maniera scientifica il vino accumulato in cantina è un Errore commesso praticamente da qualsiasi ristoratore.

Questo errore è figlio dell’Errore numero 5, che ti illustrerò tra pochissimo.

Ma prima di addentrarci nell’argomento, la vogliamo svuotare o no questa cantina troppo piena? A me piacerebbe.

Quindi io ti voglio fornire un trucchetto testato, gratis e in 6 semplici Step, per svuotarti la cantina e iniziare a riassortirla meglio e in fretta. Eccolo:

Ecco un Trucchetto in 6 Passi, testato da decine di miei clienti, per svuotarti la cantina completamente!

  1. Fai l’inventario della cantina e fallo bene, una volta per tutte, annotando quante bottiglie possiedi di ogni tipologia;
  2. Scegli un etichetta, quella della quale hai più bottiglie oppure quella della quale vuoi liberarti più velocemente;
  3. Fai una cosa semplicissima ma che non fa nessuno: “Lavora al contrario”, cioè costruisci un piatto speciale sul tuo Menù che si sposi perfettamente con il Vino scelto;
  4. Pubblicizza a tutti i tuoi clienti un’offerta speciale, “Piatto + Vino scelto = X €” e fai scorrere fiumi di quel vino a tavola;
  5. Ripeti il processo fino a completo svuotamento della Cantina;
  6. Chiama AgenziaGrandiVini e sfrutta la nostra esperienza e competenza per non inciampare mai più in questo Errore 🙂

 

Semplice vero? Ma funziona, eccome se funziona. Ho visto Ristoratori, con i miei occhi, rimanere stupiti sul come un trucchetto così semplice possa cambiare completamente le sorti della Cantina, nel giro di un mese.

E, a proposito di non saper come vendere in maniera scientifica e misurabile… Sai perchè non sai come venderlo? Perchè compi l’errore più grave di tutti: l’errore 5.

Errore (5) – Non affidarsi a professionisti che possano aiutarti e consigliarti.

L’errore più grande che puoi commettere in quanto titolare della tua attività è quello di non affidarti a professionisti che possano consigliarti ed aiutarti.

Questo per un motivo tanto semplcie quanto sottovalutato: il mondo gira in maniera totalmente opposta a come girava qualche anno fa.

Se è vero che ieri eri in grado di fare tutto da solo, oggi la situazione è drasticamente cambiata. Oggi è tutto più complesso, tutto più intricato e tutto più difficile. Ed è per questo che hai bisogno di circondarti di persone delle quali puoi fidarti, e che vogliano il bene del tuo Ristorante.

Pensa ad esempio a ciò che segue:

  • Ieri non c’era Internet a complicare le cose. Oggi sì.
  • Ieri non c’era crisi a complicare le cose. Oggi sì.
  • Ieri non c’era concorrenza preparata e radicata a complicare le cose. Oggi sì.
  • Ieri non c’era paura per il futuro a complicare le cose. Oggi sì.
  • E potrei continuare per ore.

Il sunto di tutto questo è che non puoi più permetterti di addossarti TUTTO il peso e la responsabilità che ne consegue del successo del tuo Ristorante.

Perchè il segreto di tutti i Ristoratori di successo sta proprio lì: nel circondarsi di uno Staff di professionisti e di collaboratori che sappiano aiutarli e consigliarli nel momento del bisogno.

Ed è proprio quello che io ed il mio Staff possiamo fare per te: possiamo aiutarti a raggiungere il successo che meriti, utilizzando un Sistema unico nel suo genere di rivendita vino e distillati.

Perchè dovresti fidarti di ciò che sto dicendo? Sono solamente parole!

So che sei scettico e diffidente, di fregature ne abbiamo prese tutti. E hai ragione ad avere le “difese alzate” nei riguardi di ciò che sto scrivendo. 

Ma questa volta è diverso.

Io e la mia Agenzia vogliamo davvero il bene del tuo Ristorante, vogliamo veramente che sia un caso di successo.

E sai perchè?

Senza tanti giri di parole, perchè il tuo successo è anche il nostro.

Non neghiamocelo: sei un mio potenziale cliente.

E, nel caso diventassi un mio cliente, più bottiglie riusciresti a vendere, e più bottiglie IO riuscirei a vendere. Capisci quindi che il mio interesse verso il TUO successo non è solamente disinteressato, ma è REALE.

Proprio per queste ragioni, ho deciso di fornirti ben 7 validi motivi per scegliere AgenziaGrandiVini come tuo partner commerciale per quanto riguarda vino e distillati. Sono sicuro rimarrai a bocca aperta.

Per saperne di più, contattaci.

Telefona o manda un whatsApp: 348 2613723 Mauro 348 7032669 Fabio

Oppure, mada una mail a: contatto@agenziagrandivini.com inserendo i tuoi recapiti.

Ti saluto e ringrazio per l’attenzione!

Mauro Leporieri

Sei interessato a rivendere TUTTO il vino che acquisti e che hai acquistato?